Donne di terra

“Se Dio non avesse fatto la donna, non avrebbe fatto il fiore” (Oscar Wilde)

Tre donne provenienti dalla terra, attaccate alla terra, luogo di lavoro, di fatica, di vita e di appartenenza.

Tre donne: una nonna, una mamma, una figlia.
Tre donne, una madre dell’altra, ma quasi sorelle di uno stesso mondo, il mondo contadino, che attraversa mezzo secolo di storia senza perdere il proprio posto al centro del palco.

Tre donne di tre diverse generazioni che si tramandano un modo di vivere le proprie scelte subordinandole alla figura maschile.

Tre voci di donna per raccontare, in una partitura fatta di ricordi ed evocazioni, il mondo di chi mette le mani nella terra, da un punto di vista femminile, scoprendo, tra le pieghe del non detto, ricordi, vocazioni, ribellioni.

Tre donne in uno spettacolo che è metafora di intere generazioni declinate al femminile, colte in un momento di scelta, davanti al bivio per eccellenza: prendere in mano la propria vita, oppure lasciare che segua il corso che ha sempre avuto, continuando ad accettare le decisioni altrui. Tre donne e il loro dubbio, fra farsi tempesta o restare placido fiume, tre donne con la forza della terra, con la resilienza delle piante che con le radici frantumano l’asfalto, alla ricerca di una rotta che non sia più decisa da altri che da loro.


vedi tutti gli eventi

Iscriviti alla nostra newsletter!



Acconsenti al trattamento dei dati personali. Leggi la privacy

RINGRAZIAMENTI

Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina | Fondazione E. Mach | Maffei Service | Elettrozeta | Biblioteca Comunale di Mezzocorona | ProLoco Faedo | Akei web & visual communication | Famiglia Vigili de Kreutzenberg - Karl Schmid

« Contributi pubblici »


Partner del Festival - OrienteOccidente 2018